• Nuovo
Azalea RHODODENDRON BIANCO dimensione...
Azalea RHODODENDRON BIANCO dimensione...
Azalea RHODODENDRON BIANCO dimensione...

Azalea RHODODENDRON BIANCO dimensione vaso 14 cm

11,90 €
Tasse incluse

Sono arbusti legnosi che fioriscono abbondantemente. L'azalea RHODODENDRON  è una bellissima pianta per i tuoi interni che fiorisce da gennaio ad aprile. 

 

altezza 35 cm "il prezzo è escluso in vaso d'arredo"

Rododendri appartengono al genere Rhododendron, che comprende svariate specie di arbusti, tra cui anche le cosiddette Azalee

Il genere rhododendron fa parte della grande famiglia delle ericacee; queste piante sono acidofile, ovvero necessitano di un terriccio specifico per poter vegetare al meglio. Quindi porremo a dimora il nostro rododendro in un terreno specifico per piante acidofile, possibilmente privo di calcio, e costituito da torba e terriccio di foglie. Per favorire uno sviluppo armonico del rododendro, ed evitare le più comuni malattie, è fondamentale che il terriccio in cui cresce rimanga acido: purtroppo annaffiature con acqua eccessivamente calcarea, e la vicinanza con terreni ricchi in calcare, spesso portano il terreno a divenire meno acido, compromettendo lo sviluppo delle nostre piante. Generalmente si ovvia a questo problema annaffiando le piante con acqua piovana, e ammendando ogni anno il terreno con torba fresca, in modo da mantenere il ph basso. Nelle zone in cui il terreno è molto calcareo è sconsigliabile coltivare i rododendri in piena terra, è preferibile posizionarli in vaso, in modo da poter sostituire periodicamente tutto il terreno in cui la pianta affonda le sue radici.

E' facile accorgersi di quando il terreno non è più acido, perchè le piante acidofile coltivate in un terreno eccessivamente calcareo tendono a non riuscire ad assorbire il ferro disciolto nel substrato; il fogliame tende progressivamente a schiarire di colore, fino a divenire color verde mela, i fiori tendono a diminuire di numero, e la pianta assume un aspetto malaticcio, sviluppandosi a stento. Per evitare questi disturbi, riuniti tutti sotto il nome di clorosi ferrica, possiamo prima di tutto cercare di evitare che il terreno da acido divenga basico, inoltre possiamo anche periodicamente fornire del concime rinverdente, che aiuta la pianta ad assorbire dal terreno tutti i sali minerali di cui necessita. Generalmente i rododendri sono di facile coltivazione, una volta trovato il giusto substrato in cui coltivarli. La gran parte delle specie prediligono posizioni ombreggiate, o semiombreggiate; questo perchè sono tutte originarie di zone fresche e umide, quindi soprattutto durante le giornate più calde dell'anno temono in particolare la siccità ed il caldo eccessivo.

Il posizionamento in luogo ombreggiato ci permette di evitare l'esposizione alla calura estiva.Per meglio mantenere le piante sane e rigogliose è importante annaffiarle con una buona frequenza: da marzo a settembre cercheremo di mantenere il terreno leggermente umido, evitando di inzupparlo d'acqua, ed anche di lasciarlo asciutto per periodi prolungati di tempo. Durante il periodo vegetativo forniamo anche del concime per piante acidofile: si consiglia di utilizzare un concime a lenta cessione, da spargere ai piedi dell'arbusto una volta ogni 3-4 mesi. Alcune specie di rododendro possono divenire molto imponenti, raggiungendo anche i 5-6 metri di altezza; in effetti però il loro sviluppo è molto lento, e possiamo facilmente contenere gli arbusti posti in posizioni anguste accorciandone i rami dopo la fioritura. Generalmente non è necessario praticare potature significative, salvo la classica potatura di pulizia dai ramo rovinati a fine inverno. Queste piante non temono il freddo, anche se può capitare che l'esposizione al vento freddo disidrati eccessivamente il terreno e l'aria, è quindi bene posizionarli in luogo riparato dal vento.

ESPOSIZIONE
Mezz'ombra
Ombra
PERIODO FIORITURA
Maggio
TERRENO
Acido
DESTINAZIONE D'USO
Appartamento
Ufficio
2 Articoli
Non ci sono recensioni
Product added to wishlist