• Nuovo
HEDERA HELIX MEIN HERZ VERDE diametro...

HEDERA HELIX MEIN HERZ VERDE diametro vaso 13 cm

Ultimi articoli in magazzino
5,81 €
Tasse incluse

È un rampicante sempreverde, che puoi combinare idealmente con altre piante o come solitario. Non puoi usarli solo come pianta rampicante, ma sono anche molto belli come pianta sospesa. Se pensi che stia diventando troppo grande, puoi facilmente ritagliarlo sul modello desiderato. L'Hedera helix è una delle specie più conosciute, ha una foglia incisa a forma di diamante con 5 punte. La "Meraviglia" fiorisce da settembre e ottiene grappoli verdi e poi bacche. Gli uccelli adorano queste bacche.

 

40 cm compreso vaso

Al genere hedera appartengono numerose specie di arbusti rampicanti, sempreverdi, diffusi nelle zone temperate dell'emisfero nord; H. helix è una specie molto diffusa in Europa e nelle zone settentrionali dell'Asia. Ha fusti sottili, semilegnosi, flessibili, che divengono legnosi con il passare degli anni; su tutta la lunghezza i fusti dell'edera sviluppano piccole radici, che si ancorano al supporto che sostiene la pianta, sia esso un albero o una parete. Le foglie hanno un lungo picciolo, sondi dimensione varia, a seconda della varietà, in genere lucide ed abbastanza rigide, portate da un lungo picciolo; i colori sono vari, dal verde scuro, al verde chiarissimo, con varietà dalle foglie variegate di giallo o di bianco; sono di forma trilobata o pentalobata, con lobi di forma varia, anche sulla medesima pianta. In genere i fusti fertili, ovvero quelli che producono fiori, presentano foglie scarsamente lobate, o anche ovali. In settembre-ottobre all'apice dei fusti produce infiorescenze sferiche, costituite da piccoli fiori verdi, seguiti da bacche scure. I frutti e le foglie di edera sono tossici se ingeriti, ma vengono utilizzati in erboristeria ed anche in farmacologia.

Le piante di edera non temono il freddo e possono sopportare anche temperature molto rigide; in effetti però temono un poco il caldo e non amano ricevere il sole diretto; è quindi opportuno porre a dimora in luogo ombreggiato o semi ombreggiato, al riparo dalla luce per gran parte della giornata. Alcune varietà, con foglie piccole o a crescita lenta, possono essere utilizzate senza problemi anche come piante da appartamento.

 Le esigenze variano tra specie e specie. Possiamo generalmente dire che l’ideale è porle a mezz’ombra-ombra. Le cultivar variegate tollerano meglio il pieno sole. Se viviamo nelle regioni meridionali è meglio evitare di piantare esemplari dalla foglia scura in pieno sole. Questo rischierebbe di danneggiare la pianta con il risultato di vedere innumerevoli foglie secche e l’attacco di fastidiosi parassiti. E’ comunque da evitare anche un’ombra eccessiva. In quei casi purtroppo le piante rischiano di essere attaccate da insetti come la cocciniglia o dalla metcalfa pruinosa.

La potatura su esemplari da giardino può essere effettuata in qualsiasi momento. Normalmente si tratta di potature di contenimento, utili per mantenere la pianta ordinata. Il momento migliore comunque è la primavera o al massimo la fine dell’estate. Si può procedere sia con cesoie da siepe sia con appositi tagliasiepe elettrici. Il diametro dei rami non diventa mai eccessivamente grande e quindi è un lavoro che si riesce a fare molto agevolmente. Bisogna comunque tenere presente che le piante di grandi dimensioni sono spesso cariche di polvere o insetti, è quindi bene indossare una mascherina e una buon copricapo. I rami delle piante in vaso vanno invece tagliati all’inizio del periodo vegetativo. L’ideale è accorciarli almeno della metà. Questo ne stimola la ricrescita e il maggiore accestimento dando all’esemplare un aspetto più pieno.

ESPOSIZIONE
Mezz'ombra
Ombra
TERRENO
umido
DESTINAZIONE D'USO
Giardino
1 Articolo
Non ci sono recensioni
Product added to wishlist