• Nuovo
ROSA ROSSA V 17

ROSA ROSSA V 17

9,50 €
Tasse incluse

ROSA ROSSA V 17

 

altezza 40 cm compreso vaso

Il terreno preferito dalla rosa è fertile, di medio impasto, calcareo ma ben drenato, sarebbe opportuno, mentre si preparata il terreno, aggiungere anche un po’ di letame. Come detto in precedenza, la rosa non è difficile da coltivare, ma bisogna fare attenzione ai tantissimi parassiti che la possono infestare, quindi ricordatevi sempre di effettuare della prevenzione con sostanze specifiche. Oltre alla prevenzione dei vari attacchi di parassiti, un’operazione molto importante e relativamente impegnativa è quella di potatura, soprattutto se si vogliono formare dei rosai, mentre se il rosaio fosse già delineato questa operazione sarebbe molto più semplice, in quando servirebbe solo per regolare lo sviluppo della rosa. Nelle zone con clima mite, la messa a dimora dovrebbe essere fatta nel mese di ottobre oppure gennaio-febbraio. Se si posizioneranno le piante in un giardino, prima bisognerà preparare il terreno vangandolo e concimandolo ed apportarvi un terriccio composto da letame e torba, rispettivamente quattro ed una parte. Nella maggior parte dei casi i rosai ad arbusti vengono piantati ad una distanza di circa settanta centimetri l’uno dall’altro, mentre per quelli ad alberello la distanza dovrà essere di un metro.

Quando si compra una pianta di rosa per trapiantarla bisogna stare attendi alle radici, esse distese e ben aerate. Prima della fase di messa a dimora, se si notano radici deboli o danneggiate, queste si tagliano oppure si potrebbero mettere in una polvere che ne favorisca la crescita, dopo queste operazioni si procederà con l’impianto delle rose a circa tre-cinque centimetri di profondità e si innaffierà. Se notate la crescita di rami che provengono da gemme radicali, esse vanno tagliate, questi rami sono facilmente distinguibili perché più esili, con un colore verde più chiaro e ricchi di spine. La rosa va concimata ogni due anni con del letame nel momento della ripresa vegetativa, soprattutto nella zona del piede della pianta, insieme a questo tipo di concime ne andrebbe apportato uno di tipo granulare in quantità di 100 grammi per metro quadrato.Non si devono mai bagnare fiori e foglie durante l’innaffiatura perché questo favorirebbe l’attacco di malattie da funghi. La rosa ha bisogno di cospicue innaffiature. Il momento migliore è durante la sera in estate e al mattino nella stagione primaverile.

TERRENO
fertile
umido
DESTINAZIONE D'USO
Appartamento
Ufficio
2 Articoli
Non ci sono recensioni
Product added to wishlist